Archivio

  • images/stories/slides/07a 1.jpg
  • images/stories/slides/07a 10.jpg
  • images/stories/slides/07a 11.jpg
  • images/stories/slides/07a 12.jpg
  • images/stories/slides/07a 14.jpg
  • images/stories/slides/07a 15.jpg
  • images/stories/slides/07a 17.jpg
  • images/stories/slides/07a 18.jpg
  • images/stories/slides/07a 2.jpg
  • images/stories/slides/07a 3.jpg
  • images/stories/slides/07a 4.jpg
  • images/stories/slides/07a 5.jpg
  • images/stories/slides/07a 6.jpg
  • images/stories/slides/07a 7.jpg
  • images/stories/slides/07a 8.jpg
  • images/stories/slides/07a 9.jpg
  • images/stories/slides/screenshot.jpg
  • images/stories/slides/screenshot1.jpg
  • images/stories/slides/screenshot2.jpg
  • images/stories/slides/screenshot3.jpg
  • images/stories/slides/screenshot4.jpg
  • images/stories/slides/screenshot5.jpg
  • images/stories/slides/screenshot6.jpg
  • images/stories/slides/screenshot7.jpg

Il XXXIII corso di Canto Gregoriano (2012-2013) fra Cremona e Venezia

Negli ultimi anni l'impegno dell'A.I.S.C.Gre. si è concretizzato in una serie di proposte innovative, mirate ad allargare l’orizzonte di coloro che erano e rimangono intenzionati ad approfondire la conoscenza del canto gregoriano. I percorsi offerti dall’A.I.S.C.Gre. sono diretti al raggiungimento di una formazione graduale, secondo un sistema modulare che, nel tempo, ha raccolto ampi consensi. Lo conferma il riconoscimento internazionale riservato ad iniziative didattiche che, da oltre un trentennio, testimoniano un’attività rivolta alla diffusione della semiologia gregoriana a livello mondiale

divenuta modello di quell’approccio scientifico al canto monodico che ha i suoi capisaldi nell’opera di Eugène Cardine e Luigi Agustoni. Il lavoro svolto dalla sezione italiana per innovare l’offerta formativa ha permesso di attivare anche una proficua collaborazione con la Scuola Universitaria di Musica della Svizzera italiana.

Viene così garantita la possibilità di conseguire un diploma legale e riconosciuto a quanti scelgono di frequentare i corsi quinquennali promossi dall’A.I.S.C.Gre. attraverso i tradizionali appuntamenti estivi ed invernali. 

Per coloro che sono interessati ad approfondire la conoscenza e la pratica del canto gregoriano ora si va prospettando un’ulteriore opportunità, offerta dalla collaborazione che l’A.I.S.C.Gre. ha intrapreso con la Fondazione Ugo e Olga Levi di Venezia, la prestigiosa istituzione musicologica che privilegia le ricerche rivolte ai repertori medievali e rinascimentali. Come è noto, la speciale attenzione che, da sempre, la Fondazione Levi rivolge al canto gregoriano deriva da motivazioni scientifiche, ma intende anche dare risposte concrete alle problematiche poste dall’odierna situazione liturgico-musicale, promuovendo il recupero storico e filologico del canto monodico al fine di restituire l’autentica capacità di comunicazione a un patrimonio musicale che sta alle origini della nostra civiltà. La comunanza di intenti ha reso abbastanza naturale il processo di sinergia tra le due istituzioni e trova la sua prima concreta attuazione nella presente edizione del corsi internazionali. La nuova collaborazione comporta, in prima istanza, che la sede delle lezioni venga suddivisa tra Cremona e Venezia: è un passo nella direzione di un’attività pluriennale programmata dall’A.I.S.C.Gre., alla quale la Fondazione Levi ha assicurato il proprio sostegno. Con questa scelta la missione di formazione, studio, ricerca ed esecuzione del canto gregoriano intende rivolgersi a un pubblico sempre più ampio e, se possibile, ancor più internazionale.

 

Per il Consiglio direttivo dell’A.I.S.C.Gre. il Vice Presidente                                       

Giovanni Conti

Il Presidente del Comitato scientifico della Fondazione "Ugo e Olga Levi"

Antonio Lovato

 aiscgre

 levi

 

 




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.