Archivio

  • images/stories/slides/07a 1.jpg
  • images/stories/slides/07a 10.jpg
  • images/stories/slides/07a 11.jpg
  • images/stories/slides/07a 12.jpg
  • images/stories/slides/07a 14.jpg
  • images/stories/slides/07a 15.jpg
  • images/stories/slides/07a 17.jpg
  • images/stories/slides/07a 18.jpg
  • images/stories/slides/07a 2.jpg
  • images/stories/slides/07a 3.jpg
  • images/stories/slides/07a 4.jpg
  • images/stories/slides/07a 5.jpg
  • images/stories/slides/07a 6.jpg
  • images/stories/slides/07a 7.jpg
  • images/stories/slides/07a 8.jpg
  • images/stories/slides/07a 9.jpg
  • images/stories/slides/screenshot.jpg
  • images/stories/slides/screenshot1.jpg
  • images/stories/slides/screenshot2.jpg
  • images/stories/slides/screenshot3.jpg
  • images/stories/slides/screenshot4.jpg
  • images/stories/slides/screenshot5.jpg
  • images/stories/slides/screenshot6.jpg
  • images/stories/slides/screenshot7.jpg

L'AISCGre italiana

 

 aiscgre

 

L'A.I.S.C.Gre. italiana è un’associazione di studiosi e appassionati di canto gregoriano facente parte dell’AISCGre Internazionale. Quest’ultima ha già una lunga e interessante storia. Venne fondata a Roma nel febbraio del 1975 da un gruppo di gregorianisti allievi del grande studioso e monaco francese Dom Eugène Cardine (nella foto a sin.), Eugene Cardineprofessore per lunghi anni al Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma. Giunto all’età del pensionamento e dovendo rientrare nel suo monastero di Solesmes in Francia, parve bene agli allievi più affezionati fondare appunto l’AISCGre (Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano), perché il grande patrimonio di scienza e di idee del maestro trovasse dei custodi affidabili e dei discepoli in grado di proseguire sulla strada da lui segnata.

Va detto che il canto gregoriano costituisce una forma d’arte musicale profondamente legata alla liturgia e sorta nel medioevo; di una forza espressiva tale, però, che ha potuto tramandarsi nei secoli come altre grandi forme d’arte musicale (e d’arte in genere), anche se il fatto di essere il canto proprio della Chiesa ha certamente contribuito in modo molto forte alla sua conservazione e diffusione. Ma non sarebbe sopravvissuto ai suoi primi tempi se la sostanza non fosse stata di qualità altissima.albarosa

Dom Eugène Cardine, appunto, appartenendo alla grande scuola di Solesmes, venne chiamato a Roma per l’insegnamento della disciplina, fondandovi un insegnamento che ha formato una serie notevole di allievi, alcuni dei quali di prima grandezza.

L’AISCGre da lui ispirata si è diffusa rapidamente in Europa, come pure in Giappone, e si è ingrandita in modo tale, che è stato necessario distinguerne sezioni per una migliore ammnistrazione.

L’AISCGre italiana, presieduta per molti anni dal prof. Nino Albarosa (nella foto a d.), costituisce dunque una delle sezioni presenti in Europa; nel 2011 il prof. Albarosa ha assunto la carica di Presidente onorario. L'AISCGre italiana ha la sua sede in Cremona ed è attiva da più di trent'anni, nella stessa città e a Venezia, nell'organizzazione dei Corsi Internazionali di Canto Gregoriano estivi e invernali nonché nella pubblicazione della rivista scientifica annuale "Studi gregoriani", attualmente diretta dal prof. Mauro Casadei Turroni Monti.

Anche l’AISCGre italiana possiede già una storia, i suoi corsi sono stati frequentati da centinaia di allievi formando, nel contempo, numerosi direttori di coro. Non ha scopo di lucro, e il suo obiettivo statutario è quello di diffondere al meglio il canto gregoriano fra i suoi soci, fra gli appassionati e gli specialisti.

Essa quindi attende con vero piacere musicisti e appassionati, che desiderassero divenire soci e apprendere o approfondire, attraverso i suoi corsi, il patrimonio musicale del canto gregoriano. 
 
 

aiscgre 

 

Il consiglio direttivo dell'A.I.S.C.Gre. italiana, attualmente in carica, è così composto:

 

Presidente: GIOVANNI CONTI

   Vicepresidente:RICCARDO ZOJA

  Segretario: ALESSANDRO DE LILLO

  Tesoriere: ORESTE SCHIAFFINO

Consigliere: PAOLO DI PAOLA

Consigliere: FRANCO RADICCHIA

Consigliere: MAURIZIO VERDE

 

 

 aiscgre

 

La quota annuale di iscrizione alla sezione italiana dell'Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano è di: 

40 €

 

È possibile iscriversi individualmente oppure iscrivere un coro, un'associazione o un ente. 

 

L’iscrizione deve essere effettuata entro il 31 marzo di ogni anno 

 

Tutti i soci regolarmente iscritti riceveranno a fine anno la rivista annuale Studi Gregoriani, organo ufficiale dell’associazione. L’iscrizione all’associazione dà diritto a uno sconto sulle quote di iscrizione alle due sessioni dei corsi di canto gregoriano organizzati ogni anno nel periodo estivo e invernale. 

 

I cori associati hanno diritto alla pubblicazione di una scheda informativa inerente la loro attività nella sezione “Cori associati” di questo sito. 

 


 

La quota associativa dovrà essere versata tramite Bonifico bancario intestato a:

 

               AISCGRE - sezione italiana

               Banca Prossima di Intesa San Paolo

               IBAN: IT88 R033 5901 6001 0000 0149671

               BIC: BCITITMX (indispensabile per bonifici dall'estero)

indicando con precisione la causale del versamento

 

Dopo l’avvenuto pagamento sarà indispensabile inviare un messaggio di avvenuta iscrizione all'indirizzo:

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(oppure compilare il modulo presente nella pagina Contatti di questo sito) nel quale dovranno essere specificati: nome, cognome, importo versato, data, metodo di versamento e, obbligatoriamente per i nuovi iscritti o per coloro che hanno cambiato indirizzo, anche l’indirizzo postale al quale inviare la rivista Studi Gregoriani. Al ricevimento della e-mail sarà inviata al socio una conferma che fungerà da ricevuta di iscrizione. 

 

 




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.