Archivio

  • images/stories/slides/07a 1.jpg
  • images/stories/slides/07a 10.jpg
  • images/stories/slides/07a 11.jpg
  • images/stories/slides/07a 12.jpg
  • images/stories/slides/07a 14.jpg
  • images/stories/slides/07a 15.jpg
  • images/stories/slides/07a 17.jpg
  • images/stories/slides/07a 18.jpg
  • images/stories/slides/07a 2.jpg
  • images/stories/slides/07a 3.jpg
  • images/stories/slides/07a 4.jpg
  • images/stories/slides/07a 5.jpg
  • images/stories/slides/07a 6.jpg
  • images/stories/slides/07a 7.jpg
  • images/stories/slides/07a 8.jpg
  • images/stories/slides/07a 9.jpg
  • images/stories/slides/screenshot.jpg
  • images/stories/slides/screenshot1.jpg
  • images/stories/slides/screenshot2.jpg
  • images/stories/slides/screenshot3.jpg
  • images/stories/slides/screenshot4.jpg
  • images/stories/slides/screenshot5.jpg
  • images/stories/slides/screenshot6.jpg
  • images/stories/slides/screenshot7.jpg

Un nuovo anello nel network gregoriano AISCGre

scrcatSi allarga la serie di iniziative didattiche mirate e messe in atto a livello locale sul territorio italiano. Dal 26 Ottobre 2018 prende il via a Catania sotto l’egida della nostra Associazione  la III edizione del Corso di Canto Gregoriano Jubilate Deo. L’iniziativa, avviata con grande successo di iscritti e ritorno mediatico nel 2016, ha suscitato interesse per lo studio, l’indagine scientifica e l’applicazione pratico-esecutiva, specialmente liturgica, del Canto Gregoriano, di pari passo con una crescente ed articolata offerta formativa.


Il Corso, ancora una volta, è una rara occasione per accostarsi al canto liturgico per eccellenza, quello della tradizione della Chiesa. Organizzato dalla Rettoria di San Nicola l’Arena, si è avvalso della indiscussa competenza dei docenti legati all’AISCGre
Allo scopo di accogliere le esigenze di molti e per favorire una maggiore partecipazione, il corso cambia formula: le lezioni, per complessivi 7 incontri, si terranno un week-end al mese nelle date seguenti:
26-28 ottobre 2018
23-25 novembre 2018
25-27 gennaio 2019
22-24 febbraio 2019
29-31 marzo 2019
26-28 aprile 2019
24-26 maggio 2019
Per ogni appuntamento mensile sono previste 4 ore di Teoria, un’ora di Storia della liturgia, un’ora di tecniche vocali, e 5 ore di esercitazioni corali.
In totale per tutto il corso si svolgeranno  80 ore di lezione: 28 di teoria, 7 di Storia della liturgia,    7 di tecniche vocali e 38 di esercitazioni corali.
A conclusione di ogni incontro mensile i corsisti canteranno nella Messa in Canto Gregoriano che sarà celebrata alle ore 11.00 nella cattedrale di Catania.
Alla fine del percorso annuale il corso culminerà nel concerto finale, quest’anno sabato 25 maggio alle ore 20.30, e nella Messa in Canto Gregoriano, celebrata nella chiesa San Benedetto del monastero delle monache Benedettine, domenica 26 maggio alle ore 11.00, presieduta dal Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra, mons. Vincenzo De Gregorio.
In entrambe le occasioni, aperte gratuitamente al pubblico, il coro sarà costituito dai corsisti.  All’organo il maestro Paolo Cipolla.
A conclusione del Corso, ai partecipanti sarà rilasciato, anno per anno, un attestato con il programma svolto e la menzione dei patrocinanti e degli insegnanti.
 
Il corso è coordinato dal musicista Franco Lazzaro, arrangiatore compositore e produttore discografico, dalla prof.ssa Mariella Milone docente presso il Conservatorio di Messina e da mons. Gaetano Zito Vicario episcopale per la cultura della diocesi di Catania, Rettore della chiesa monumentale di San Nicola l’Arena e già preside dello Studio Teologico San Paolo-Facoltà Teologica di Sicilia.
«Il Gregoriano, spiega Franco Lazzaro – non è solamente o semplicemente un canto sacro legato alla liturgia. Il legame tra testo melodia e ritmo rende il canto Gregoriano un’esperienza unica che “riesce ad elevare il livello interpretativo in qualsiasi genere musicale, e non solo musicale”. E’ un’esperienza che contribuisce a rasserenare il cuore e ad educare alla musicalità per chi vi si vuol cimentare, anche se non si è musicisti o cantanti».
Tra le ragioni che hanno indotto ad attivare il Corso vi è la convinzione che «il canto Gregoriano contribuisce al recupero del senso del sacro – afferma mons. Zito – non solo nella liturgia ma anche nella vita ordinaria. Nella dispersione della quotidianità, infatti, l’approccio alla musica e al canto in gregoriano costituiscono un qualificato apporto a riscoprire la bellezza e l’armonia del rapporto con Dio, delle relazioni umane, del valore da attribuire alle cose».
«Per noi organizzatori del corso – prosegue Mariella Milone – la scelta della sede non poteva che essere quella del monastero delle monache Benedettine di Catania, dove per il canto gregoriano ci troviamo praticamente a casa. Dobbiamo ai monaci e alle monache dell’ordine benedettino, infatti, trascrizione e diffusione dei testi di gregoriano».
Gli insegnanti di Teoria ed Esercitazioni corali  di Jubilate Deo sono gregorianisti di valore internazionale: Giovanni Conti e padre Maurizio Verde ofm; le insegnanti di Tecnica vocale sono Laura Sfilio e Antonella Leotta; le lezioni di Storia della Liturgia sono tenute da Giovanni Conti
Non si tratta di una proposta per addetti ai lavori, ma di un’esperienza aperta a tutti. Per tale ragione non viene chiesta ai partecipanti alcuna competenza musicale. Si parte da zero.
Il corso gode del patrocinio della sezione Italiana dell’AISCGre (Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano),  della Libreria Editrice Vaticana e del prestigioso riconoscimento del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma.
Media partner è Officine Culturali.
La sede del Corso è presso il monastero delle monache Benedettine in via Crociferi.
 
Informazioni e iscrizioni:
www.sannicolact.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.




Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.